Chi siamo?

Siamo la società semplice agricola Catella

 

La coltivazione del riso non ha subito grandi cambiamenti dal IX secolo dopo Cristo.
Le prime tracce della coltivazione del riso nelle terre di Baraggia, sono dovute ai pastori, che durante la transumanza in montagna, gettavano i semi (di probabile provenienza Occitana) nelle paludi  che incontravano.A settembre/ottobre, quando scendevano dai monti, raccoglievano il frutto: il riso.
i monaci Benedettini furono i primi a capire l’importanza della coltivazione del “Re dei cereali” nelle terre di Baraggia e nella Pianura Padane in genere. Risale al 1669 una delibera del consiglio comunale di Salussola in cui si afferma che “le risiere” erano state costruite perchè il terreno non era adatto ad altro…così è ancora oggi!
noi, alla Catella, facciamo tesoro del passato..ma siamo proiettati nel futuro!
nuove tecniche colturali, con macchinari ed attrezzature all’avanguardia,  viaggiano a braccetto della tradizione! Il monitoraggio giornaliero delle acque  la monda del riso e poi la lavorazione in una riseria tradizionale ed artigianale  per ottenere un prodotto eccellente

Il riso in Italia

Alcune informazioni:

L’Italia, rappresenta uno dei principali produttori europei.

La coltivazione è concentrata principalmente nelle regioni Piemonte e Lombardia, nel triangolo d’oro Vercelli-Novara-Pavia.

Viene inoltre coltivato nella sinistra Mincio della provincia di Mantova, in Emilia-Romagna in particolare nel basso ferrarese, in Veneto, in particolare nella bassa Veronese, nel Vicentino centrale , in alcune zone maremmane, in Sardegna e in Calabria.